NEWS:

Meris Angioletti a fine maggio al MAD

Meris Angioletti a fine maggio al MAD (Multiples Art’s Days) – Maison Rouge Parigi presentazione della cartella di 5 litografie originali UT prodotta da Snaporazverein, stampatore Pascal Gabet (Parigi); presentazione monografia dedicata alla mostra Le grand jeu e UT (vedi sezione installazioni e performance); coedizione FRAC Champagne Ardennes e Ed. What You See is What You Hear (vedi sezione pubblicazioni).

Pippo Delbono Vangelo nelle sale italiane
Pippo Delbono Vangelo a breve sarà distribuito nelle sale italiane. in Svizzera la distribuzione sarà curata dalla Cinémathèque Suisse di Losanna.
L’artista per questo film ha ricevuto due riconoscimenti: Nastro d’argento e Premio Milani.
Daniele Puppi Respira mostra
Daniele Puppi Respira mostra – installazione audio a cura di Mariasilivia Farci, allestita nel Museo di Villa Borghese, Roma; 26.06.2017 – 24.09.2017 coproduzione Snaporazverein e altri Partners
https://vimeo.com/222862761/96af2e7379
XMinutes

XMinutes, spettacolo work in progress prodotto da Inggodcompany, e creato da Martin Schick, François Gremaud, Viviane Pavillon fa parte della selezione svizzera presente al Festival Off di Avignone 2017 (vedi a breve nel nostro sito sezione Teatro).

 

Rä di Martino La controfigura
Snaporazverein, con Dugong Film e In Between Art Film annuncia la prima mondiale fuori concorso de LA CONTROFIGURA di Rä Di Martino nell’ambito della 74.a Mostra d’Arte Cinematografica – La Biennale di Venezia.
La proiezione sarà alla Sala Giardino nell’ambito della rassegna “Cinema del Giardino”
venerdì 8 settembre ore 21.00.
(replica sabato 9 settembre ore 09.00 Sala Giardino).
Masbedo 2'59''
Masbedo 2’59” il video coprodotto con gli artisti (vedi sezione video) sarà proiettato nella mostra Mix. it – Pop music & video art a cura di Ann Kristin Kreisel, Museo Marta Herford (Germania). Sono esposte opere, fra gli altri, di di Doug Aikten, Wolfgang Tillmans, Martin Creed, Mohamed Bouroissa, Jeremy Delle & Cecilia Bengolea, ecc….);
16.07.2017 – 15.10.2017.
Miart 2017
La prima edizione del Premio On Demand ha premiato il progetto di Massimo Grimaldi, presentato dalla galleria Zero, Milano.
La giuria internazionale composta da Gloria Moure (Storica dell’arte e Curatore Indipendente, Barcellona); Florence Ostende (Curatore, Barbican Art Gallery, Londra); Jean Marc Prévost (Direttore, Carré d’Art – Musée d’Art Contemporain, Nîmes) presieduta da Federica M. Bianchi Snaporazverein ha motivato l’unanime decisione con la seguente motivazione: La giuria ha apprezzato il progetto di Massimo Grimaldi Un amaro monumento all’obsolescenza per la sua radicalità attinente alla finalità del premio, e la galleria per la presentazione dello stesso.

Snaporaz vuole essere idea a partire da un’imprescindibile radice felliniana. E’ l’intenzione a favore del libero corso di curiosità e immaginazione, di un desiderio e di una tensione mirate a diventare ed essere complici di creazioni e azioni artistiche. E’ la volontà di offrire un contributo allo schiudersi di visioni e di mondi “altri” che prendono avvio e in seguito coinvolgono il pubblico in un percorso capace di condurre “oltre” il quotidiano…non per sfuggirvi, ma piuttosto per capirlo e viverlo consapevolmente.
Verein abbraccia il concetto/konzept di unione fra promotori e artisti, con il concorso delle istituzioni pubbliche e/o private e naturalmente il pubblico che vorrà condividere e vivere l’esito dei progetti da noi sostenuti.

L’azione di Snaporazverein nasce dalla ferma convinzione della necessità, nel tessuto sociale del nostro essere e vivere nella contemporaneità, del ruolo essenziale e fondante dell’artista e del suo fare. L’artista infatti è autore e artigiano attivo e creativo sul presente; si serve liberamente del sapere remoto e/o attuale, utilizza e compone le sue opere selezionando con precisione presenze, attori, gesti, segni, spazi e luci, suoni, materiali, mezzi espressivi e tecniche, spaziando dalla tradizione più remota alle tecnologie più attuali e sofisticate.

Le sue composizioni hanno il pregio di aprire e manifestare nuovi orizzonti mettendoci di fronte alle ferite, alle urgenze e ai valori, difficili da circoscrivere, fermare e quindi “liquidi”, del nostro tempo. Da queste impressioni e da questa consapevolezza crescente, ha preso avvio, e proseguirà in un continuo divenire, la nostra volontà di assecondare progetti artistici marcati dall’ibridazione fra generi e dal carattere effimero. Spaziando dall’art project, alla performance, all’installazione e il teatro, marcati da drammaturgie che abbracciano il teatro dell’assurdo e l’ironia, il melodramma e la tragedia, i progetti che abbiamo fin qui sostenuto sviscerano caratteri e qualità di un “hic et nunc” (qui ed ora) con il quale si è costretti a convivere ma che si può vivere con lucidità in vari modi.

Seguiamo i progetti nelle diverse fasi di realizzazione, collaborando con gli artisti a favore del compimento e –quando possibile- della loro diffusione, con gli enti, le istituzioni pubbliche e/o private e tutti i partners coinvolti nelle singole imprese. Attraverso forme di produzione e, fino a questo momento più spesso, di coproduzione, Snaporazverein ricerca, condivide e talvolta “inventa” con gli artisti, i curatori, i galleristi e le istituzioni, il miglior sostegno possibile per ognisingolo progetto.
Vorremmo che la nostra azione fosse sempre più un’opportunità a favore della realizzazione di opere in cui gli artisti si avvalgono delle più disparate tecniche e tecnologie (dalle più remote alle tecnologie più innovative e sperimentali) spaziando liberamente fra diverse discipline culturali e artistiche: dalle applicazioni “digital humanities” legate alle scienze umane, alle installazioni artistiche, al video, dalla performance alla creazione teatrale, musicale, il nouveau cirque e la danza….a favore di un’ampia diffusione, coinvolgente e quindi presente anche in modo non convenzionale nel tessuto sociale e negli spazi del presente.

Snaporazverein c/o Fm Bianchi
14 Sur Puoz, 7503 Samedan (GR) CH

CREDITSLinda Fregni Nagler – Galleria Monica De Cardenas Milano-Zuoz, Michelangelo Frammartino, Rä di MartinoMasbedo, Meris Angioletti, Marco Belfiore, ricci/forte « darling »pippodelbono2bCompanythe classroomQuodlibetRomaeuropa FestivalFondazione Merz, In Between Art Film, Ventura Film, Pippo Delbono, Vivo FilmBelluard Festival, Schick-Todorovic.